Generiamo parità

i nostri progetti: Generiamo Parità, un progetto di sensibilizzazione che ha coinvolto i giovani e la scuola 

Generiamo parità

Oltre ai servizi dedicati all’utenza, l’Associazione si occupa da anni della sensibilizzazione sul territorio e della formazione degli operatori, delle operatrici e di tutte quelle figure che, per professione o per contesto, possono venire a contatto con episodi di violenza, diretta o subita.  
Consapevole della necessità, non solo di formare, ma di proporre azioni volte a contrastare la violenza di genere e di attuarne altrettante di prevenzione, l’Associazione nel 2019 ha promosso, nell’ambito dell’avviso pubblico “Generiamo Parità – Progetti per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere ai sensi della DGR 500 del 2017“, il Progetto “Insieme Abbattiamo i Pregiudizi”, il quale, inserendosi nel filone della sensibilizzazione, ha voluto guardare ai giovani, agli adolescenti per insegnare loro il rispetto delle diversità. Il percorso è stato realizzato all’interno dell’I.C.”R. Giovagnoli” di Monterotondo ed è stato rivolto sia ai docenti che agli studenti, al fine di affrontare i diversi temi legati alla costruzione, anche simbolica, di una cultura paritaria e di genere.
Grazie al lavoro svolto i ragazzi e le ragazze hanno potuto sperimentarsi nella registrazione di un video. Destinataria privilegiata di questo intervento è stata, dunque, la scuola, considerata come componente cruciale nella vita dei giovani, ma anche luogo in cui si svolge la socializzazione di genere e dove i comportamenti verso di sé e verso gli altri vengono modellati e rinforzati. 
Il percorso previsto è stato attuato in collaborazione con lo Sportello Antiviolenza attivo sul territorio di Monterotondo. Oltre alle Istituzioni è stata attivata la collaborazione con le cooperative che si occupano di giovani e che nelle loro attività vi entrano in contatto. 

obiettivi

Scopo del progetto è stato quello di sensibilizzare ed educare il territorio alla parità di genere, superando i modelli stereotipati dei ruoli maschili e femminili e gli atteggiamenti di prevaricazione e rendendo la scuola presidio sociale e nucleo dell’azione di ricerca, pratica e promozione culturale.  
Le azioni sono state rivolte, nello specifico, agli studenti e alle studentesse di quattro classi terze medie dell’Istituto Comprensivo “Raffaello Giovagnoli”, per un totale di circa 100 alunni di età compresa tra i 13-14 anni.

metodologia

Le attività in aula sono state svolte attraverso l’ausilio di immagini, libri e video per guidare il dibattito. La comunicazione, la partecipazione e il confronto tra i giovani sono stati facilitati dalle discussioni di gruppo, dai giochi di ruolo, dal brainstorming, dalla visione di filmati e dalle attività di ricerca.

risultato

Terminato il percorso informativo e di acquisizione delle conoscenze, i ragazzi e le ragazze hanno elaborato un video, con l’intento di favorire una campagna di sensibilizzazione da destinare alle scuole, ai luoghi di aggregazione e associativi, alla cittadinanza e al territorio tutto.