Trasportiamoci

i nostri progetti: Trasportiamoci, un progetto che aiuta negli spostamenti quelle persone che, per diversi motivi, hanno difficoltà di mobilità

Trasportiamoci

“La Casa delle Case” Odv, attiva sul territorio di Monterotondo principalmente in favore di donne e minori provenienti da contesti familiari complicati e difficili, da tempo è stata inserita nella rete territoriale, nata per dare risposta ai bisogni del territorio. Sulla base di questo impegno, nel 2018, è nato il Progetto “Trasportiamoci”, finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Comunità Solidali” (Determina N. G10461 del 23/08/2018), con l’obiettivo di rappresentare una risposta concreta alle necessità emergenti, garantendo assistenza e supporto a tutti coloro che non fossero in grado di muoversi in maniera autonoma e che, dunque, venissero meno alla possibilità di curarsi.  
Il 17,5% della popolazione residente a Monterotondo ha un’età superiore ai 65 anni e, secondo i dati dell’amministrazione, si rileva un aumento dell’abbandono degli anziani che hanno difficoltà a svolgere anche semplici mansioni quotidiane, come la spesa o anche una passeggiata, aumentando cosi i casi di solitudine e isolamento.  
Sul territorio ci sono inoltre persone che hanno la necessità di spostarsi per motivi di cura e terapia, con un aggravio di costi, oltre che di tempo per i familiari, laddove sono presenti, oppure con il rischio di rinunciare alle cure per mancanza di possibilità.
Il Progetto, attuato in stretta collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Monterotondo, è consistito nel trasporto sociale dell’utenza interessata tramite un mezzo predisposto su concessione di comodato d’uso gratuito e nel supporto dei soggetti coinvolti tramite un servizio di assistenza domiciliare leggera quale aiuto nel disbrigo delle pratiche di tutti i giorni o più semplicemente come compagnia nella condivisione della giornata.

accesso al servizio

Al Servizio hanno fatto accesso i cittadini residenti in Monterotondo, in stato di disagio economico, rientranti nelle seguenti “categorie”:

  • Disabili (legge 104/92 art.3 comma 3) e invalidi civili (legge 118/71);
  • Studenti disabili che non frequentassero la scuola dell’obbligo;
  • Anziani che avessero compiuto 65 anni di età e che fossero affetti da gravi disabilità fisiche o psichiche certificate da documentazione medica;
  • Anziani ultra-sessantacinquenni con temporanea incapacità, per motivi di salute, di spostarsi autonomamente con mezzi propri o pubblici che avessero parenti impossibilitati ad effettuare il trasporto.

Gli aventi diritto sono stati segnalati dalle Assistenti Sociali alla Segreteria organizzativa dell’Associazione che ha provveduto ad attivare il trasporto secondo le indicazioni ricevute, incaricando un autista e un accompagnatore/volontario in affiancamento all’utente.  
Il raggio di azione si è svolto in un’area di 50 km dal Comune di Monterotondo e il servizio è stato garantito dal lunedì al venerdì, in orari sia mattutini che pomeridiani, e il sabato esclusivamente di mattina.